L’agricoltura biologica utilizza, per la difesa e la nutrizione delle colture, solamente prodotti presenti in natura come microorganismi, insetti utili, estratti da piante, sali, minerali e biomasse (letamazioni e sovesci). Prevede inoltre la coltivazione di specie e varietà per cui il territorio è naturalmente vocato, senza forzare eccessivamente le piante, attuando delle rotazioni e associazioni vegetali che garantiscano un elevato grado di biodiversità.

L’agricoltura biologica è una questione seria, definita, dal punto di vista legislativo, dal regolamento CEE 834/07 e dal D. M. 18354/09: questo significa che un prodotto può dirsi biologico solo se l’azienda che lo produce si sottopone al controllo di un Organismo di Certificazione autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. Essi verificano se le aspiranti aziende biologiche abbiano i requisiti per poter apporre il marchio protetto alle etichette dei propri prodotti, concedere il marchio in questione e, successivamente, verificare con ispezioni annuali se i produttori continuano a mantenere tali requisiti.
La nostra aziende crede profondamente in questo tipo di agricoltura: abbiamo iniziato questo percorso più di dieci anni fa e non intendiamo interromperlo, perché è alla base di una filosofia di vita che punta a farci rimanere in equilibrio con l’ambiente, che conosciamo, rispettiamo e amiamo.

L’ente certificatore di cui si avvale la nostra azienda è BioAgriCert di Bologna, uno dei primi in Italia a occuparsi di biologico. Ha iniziato nel 1984 e da allora non ha mai smesso di diffondere e sviluppare la cultura della qualità e del biologico. I loro controlli lungo tutta la filiera di produzione sono puntuali e accurati: impossibile non fidarsi di loro, impossibile non fidarsi di noi!